Le vecchie abitudini non muoiono mai!

Sono passato per caso di qui e ho notato il post precedente “vecchie abitudini” che risale addirittura al 2012 di una cosa che mi ha segnato tantissimo (una ragazza, tanto per cambiare) e che sembra ieri invece son passati 3 anni! Ne sono successe tante di cose da quel lontano 2012. 1) la ragazza del post precedente non l ‘ho più rivista, magari tra 7 anni? (corsi e ricorsi storici). 2) mi sono preso una sbandata per un altra, anzi erano due che casualmente avevo visto per la prima volta su Facebook ed è stato amore a prima vista. Ma per farla breve: entrambe erano fidanzate… Quindi non sto qui a menarvela con le solite domande “destino? caso? dio?” no! sono tutte stronzate! E’ la città dove vivo che è un buco! Comunque con una di queste due sono diventato moltissimo amico ed essendo anche la fidanzata di un mio carissimo amico ho dovuto mettere da parte i sentimenti e “allontanarmi” da lei per un po’..devo dire che non e’ stato facile. Da un lato la mia parte razionale mi imponeva la scelta giusta, dall’altra la mia parte sensibile per vendetta stava autodistruggendomi, letteralmente… Per fortuna è arrivata come dal nulla una ragazza dall’altra parte del continente che mi ha fatto ricordare cos’è l’ amore quanto valgo e sperare in un futuro migliore, oltre che avermi fatto maturare e avermi fatto affrontare problemi di cui non ne ero a conoscenza. Alcuni li ho risolti altri no. Purtroppo non è durata con lei. Siamo stati 9 lunghissimi mesi. Mesi intensi. Ma non rimpiango nulla. Mi manca solo tantissimo, ma non poteva funzionare. Programmi per il futuro? boh. Se so cosa mi riserva? boh. Per adesso vivo, vado avanti solo, non ci si può fidare di nessuno! Lo dicevo un anno fa dopo l’estate e continuo a dirlo tutt’ora. Numero di Amici 1-2 max..tutto il resto è noia.

Ci becchiamo alla prox

chissà per quanto ancora manderò avanti questa cosa del blog.

A presto!

 

Francesco/dbx

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

vecchie abitudini

Giambattista Vico credeva fortemente nei ricorsi storici, nella ciclicità della storia. la storia è come un cerchio, un susseguirsi di eventi che si ripetono e ripetono, ripetono all’infinito. Cambierano i personaggi ma la trama è sempre quella. E’ così che sono ritornato sui miei passi. Ho ripreso a scrivere quì in un blog che non esiste, ma che ho voluto comunque salvare. Adesso sono solo parole, sono rimaste solo le parole. Questo sito non mi appartiene. Lo sfondo bianco come le pagine di un album da disegno dopo che hai cancellato tutto. Uno sfondo bianco che sembra dire: “ehi voltiamo pagina.”
Però sono contento che sia rimasto. L’unico posto dove posso comunicare i miei pensieri, pubblicarli sapendo che non gliene fotterà mai un cazzo a nessuno. Dove nessuno ti conosce, quindi non può giudicarti e se lo fa non me ne può fregar di meno… Questo sì che è sentirsi a proprio agio!
Ricorsi, ricorsi storici..strade che si incrociano e poi si allontanano. Non strade parallele, il cui unico punto di incontro è l’infinito cioè il mai. Ma rette incidenti o curve. Rette con dei punti in comune. Ce ne sono state tante, tante, ma tante delusioni (in tutti i campi) che ormai non credo più in nulla. Quindi non so se è fortuna, fato, destino, Dio col suo disegno divino, oppure la casualità, o meglio ancora la vita stessa a prendersi gioco di me, ma se mi guardo indietro, rimango sbalordito dal fatto che “conosco” una “sconosciuta” da anni. Sì avete letto bene: “conosco una sconosciuta da anni!”. Ma come si fa a conoscere una sconosciuta da anni? cos’è ci prendi in giro? cos’è un ossimoro? stai preso male e ti è venuto il classico momento di malinconia misto a romanticismo che ti caratterizza così tanto? Sì.
 Ormai ho lasciato alle spalle la storia con una mia ex compagna di classe. Mi ha fatto stare male per i primi 2 anni e poi ce ne sono voluti altri 2 per seppellire il suo ricordo nel vuoto della mia testa. Diciamo che ce ne  sono voluti 3. Ma come dicevo prima la storia è ciclica quindi cambiano i personaggi ma non la trama. Altre delusioni ci sono state dopo questa, ed una (la più grande di tutte) è già in arrivo. E’ la classica storia “Lui ama Lei, ma Lei vuole un altro”.
aprendo una piccola parentesi mi sto pentendo di questo post e mi chiedo “non starai mica esagerando?”. Forse.
Ci siamo conosciuti su myspace, io stavo in fissa per la mia ex compagna, quindi l’ho aggiunta solo per fare numero, solo perchè era una writer, solo perchè era carina nonostante avesse 2 anni in meno di me (ed io ero già piccolo allora figurariamoci quant’era piccola lei), solo perchè era di messina, solo perchè ascoltava l’hip hop come me (anzi di più). Allora non mi toccava se mi ignorasse o meno (però mi ignorava), se avesse un ragazzo o meno, non mi toccava. Era bella. sempre allegra. Cazzeggiando cazzeggiando me la sono ritrovata su spaces.live, trovai il suo blog e allora (che si poteva fare) le commentai: “ciao ti ricordi di me?”
Che ingenuo…come se si potesse ricordare di uno che non ha mai cagato, che non sa che faccia abbia e soprattutto come fa una ragazza che aggiunge persone senza pensarci, che scrive le sue avvertenze “commentante pure tanto non rispondo *faccina diavoletto”, ricordarsi?
lei rispose di no ovviamente…
le scrissi che l’avevo aggiunta su myspace non mi ha più cagato (tanto per cambiare..)
Passati i famosi 3 anni di inferno, me la ritrovo per strada che passeggia tranquilla col suo fidanzato (conosciuto forse o sicuramente nel periodo in cui l’aggiunsi su myspace), un’occhiata poi un altra e via ognuno per la sua strada. Accade più volte alla fine sempre più di rado. Quell’anno ho conosciuto un ragazzo, divenne ben presto mio amico ci stavamo simpatici a vicenda (o meglio non ci stavamo sul cazzo a vicenda).
Mi ritrovai la ragazza delle occhiate su facebook tra i suggerimenti. Aveva un nome, ma aveva mantenuto il suo nickname al posto del cognome, roba che si fa tra hip hoppari. E ancora altri incontri, altre occhiate. Quello sguardo che sembrava volesse dire “che cazzo guardi? sto col mio ragazzo, non vedi?” ma che il mio ego (e il mio desiderio interiore) e anche la corona che calavo a fiumi in quel periodo (porco…) mi facevano sembrare che mi stesse dicendo con lo sguardo: “prendimi sono tua”.
Dai su ridete ridete pure, ma è la verità!
Di nuovo mi apparve tra i suggerimenti ma stavolta con con NOME spazio Nick spazio COGNOME. Poi una novita su facebook: si poteva aggiungere la parentela.
Notai che la ragazza portava lo stesso cognome (ed anche abbastanza diffuso) del ragazzo che avevo conosciuto qualche mese prima. Feci 2 + 2 e non faceva 5! Era la sorella del mio nuovo amico con il quale non facevo altro che parlare di “figa di qua, figa di là, le ragazze sono tutte…ehm.”
Come dire al ragazzo che mi credeva un grande solo perchè mi comportavo da stronzo anzi da merda che mi stavo prendendo una sbandata per sua sorella? Non ci avrebbe creduto. Non avrebbe creduto mai che uno stronzo potesse provare sentimenti o addirittura un sentimento così grande come l’amore. Rinunciai a lei per qualche mese. Mi sono imposto di cancellarmela dalla mente. Nun sè pò fà! Hai già dovuto scegliere tra l’amore e l’amicizia, hai scelto la prima? bene li hai persi entrambi. Non ripeterò mai lo stesso errore 2 volte nella stessa fottuta, fottutissima vita. Non la vidi più. La cosa mi sollevava perchè mi aiutava a dimenticarla, a dimenticare quel bel faccino con quegli occhioni castani che brillavano pure al buio. Quello sguardo curioso ma anche un pò da furbetto, con l’aria di avere quella sicurezza di chi non sbaglia mai. Intrigante e sincero al tempo stesso.

La incontrai ancora, stavolta da sola. Una rottura? Sì, no, forse? sì, Sì. Eccola che ribussa alla porta dei miei pensieri. Stavolta sono costretto ad aprire. Al cuore non si comanda.
Confessai tutto al fratello anche se avrei dovuto farlo prima a lei come mi suggerirono altri amici miei o di non farlo proprio. Schiavo della mia correttezza morale, etica, ricevetti una risposta che avrei preferito non ricevere, chiara affermazione di una cosa che sospettavo da tempo. “Db non è la ragazza per te.” “E poi pensa ancora al suo ex.” Calai la testa ma dentro di me sentivo che si sbagliava o forse ero io a sbagliare. Che faccio? sì no..Fanculo ci provo lo stesso. Voglio dirlo io se sono in torto o se ho ragione. voglio sbagliare ocn la mia testa dopo posso mettermi il cuore in pace. non avrò più dubbi. lo capirò da solo o me lo farò dire in faccia se è necessario. crescere significa questo!

La fregatura sono stati i tempi di reazione, i miei non i suoi. saranno passati 5 mesi da quando lei si era lasciata e mentre lei non riusciva a smettere di pensare al suo ex io non riuscivo a smettere di pensare a lei. quando mi decisi vidi che si erano riappacificati. tutt’ora non so se si sono rimessi o si rimetteranno, per questo (come scrissi all’inizio del post) “una grande delusione è in arrivo”…

Ripeto non so se sia il destino casualità Dio etc etc..ma mi chiedo il perchè. Perchè? Perchè fare incontrare nell’arco di 7 anni la stessa persona per poi darti una pugnalata del genere? cosa vuol insegnarmi la vita dio o chicchessia? mai innamorarsi, mai affezionarsi, mai illudersi (non c’è pericolo, come ho detto prima non credo in niente più..)???

So che sembra una stronzata e non credo nemmeno io a quello ceh sto per dire…ma se lei è felice a stare con lui, non ho nulla in contrario. se pensa che io non potrò mai renderla felice come ci riesce lui, allora mi metto da parte. io voglio la sua felicità e nient’altro. io voglio essere felice con lei. Spero solo a questo punto che se la tenga stretta, perchè non sa forse quanto è fortunato ad averla accanto. E lo dice uno che si sente l’uomo più sfortunato del mondo a non avercela accanto.

 

francesco/dbx

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

aaaaa

prova prova prova prova

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Ciao mondo!!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

Cosa conta…veramente

Nella vita non conta quanto ti impegni, ma quanto sei bravo a cogliere l’attimo.

(DbX-Italy)

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

truffe…

Ecco una delle tante email fasulle che girano sul net nella
speranza che qlcn abbocchi. Credono veramente che la gente sia così
stupida? L’email fa troppo ridere perchè oltre ad essere tradotta con un
traduttore automatico, è pure poco creDBile. Vorrei commentarla con
voi…

 

Carissima,  (ecco già
parti col piede sbagliato)
 

 

Sono Egobia Walter, un avvocato.
(il fatto che sia un avvocato a cercami non promette nulla di
buono)
Un cliente deceduto of Mine (mmm
poliglotta l’avvocato, anche fortunato direi)
, di nome


Mr. Andrew Parker dal tuo paese
(sì
italiano come il chewingum!)
, che in seguito sarà

indicato come il mio cliente, la cui vita e quella della sua famiglia


erano decadute quando è in vacanza in una località di vacanza a Phuket

in Thailandia il 26 dicembre 2004 nella catastrofe naturale dello


tsunami.
(continuo a dire che è uomo fortunato)

 


Vi ho contattato per assistere nel rimpatrio dei soldi lasciati da mio

cliente prima che venga confiscato o dichiarati inutilizzabili dalla


banca in cui tale deposito del valore di $ 6 milioni di dollari è

stata depositata.
(certo sarebbe un peccato che una tale
somma andasse perduta)
 

 

Questa banca mi ha rilasciato un avviso per contattare il parente più


prossimo,
(che sarei io?! ma tu guarda! avevo un parente
milionario e lo scopro solo ora che è morto!)

o il conto saranno confiscati perché c’è un bollettino

governo / mandato / autorizzare tutte le banche per congelare o


confiscare qualsiasi account che non è stato utile in un lungo periodo

di tempo, questo


è orientata verso la fuga di capitali per l’economia.

tutto molto chiaro…fidati!)

 


La mia proposta per voi è quello di cercare il vostro consenso, per

presentarvi quale la Next-of-kin e beneficiario del mio cliente di


nome, in modo che i proventi

Di questo account può essere versato per voi. Questo sarà erogato o


condiviso in queste percentuali, il 60% a me e 40% a voi.

(mi sembra anche giusto…..)

 


Tutti i documenti legali per eseguire il backup sinistro, come mio

cliente next-di-kin saranno forniti. Quello che mi serve è la


collaborazione onesta per consentire
(tu
mi chiedi l’onestà?)
 

ci vede questa operazione attraverso.
(qua si sarà reso conto pure lui di aver scritto una cazzata.
almeno credo…)

 

Questo sarà eseguito in regime di affidamento che ti proteggerà da


ogni violazione delle law.If questa proposta commerciale offende

i valori morali,
("se questa proposta commerciale offende valori
morali"
.. ma che cazzo di avvocato sei? )

non accettare le mie scuse ma se non, quindi 


contattare me a una volta per indicare il vostro interesse, dandomi

con urgenza le seguenti
  (nooo ma non ti devi scusare, anzi hai
fatto pure troppo!)

qui di seguito:

 


URGENTE PER FAVORE.

 


1. Il tuo nome completo         
Peter Parker  (se siamo
DAVVERO parenti avremo lo stesso cognome u_u)
 

2. Numero di Telefono    
       
916-CALL-TURK (il primo che mi è venuto in mente) 


3. Il tuo Indirizzo di contatto.  
questaèlamiaveraemail@msn.com 

4. La tua età e professione. 
   61 anni, Pornoattore (il viagra fa miracoli!)

 

La vostra risposta urgente sarà tanto atteso e apprezzato.


Chiamami sul mio telefono privato +233547327561 per ulteriori

informazioni.
  (fidati…) 

 

Saluti,


 Barrister Egobia Walter 
(tanti saluti anche a te!)

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

15 anni…

Ho scoperto di avere (ancora) la testa di un ragazzino di 15anni… Pensandoci bene la cosa non mi sorprenderebbe visto che ho ripreso pure a scrivere su questo blog che, guarda caso, ho aperto quando avevo 15 anni. Ultimamente non mi sento a mio agio a condividere i miei pensieri su Facebook, anche se paradossalmente è più privato di un blog pubblico come questo. Mi sento a mio agio qua perchè sono sicuro che ciò che scrivo non lo leggerà nessuno, o forse qualche curiosone, o qualche mal capitato nel mio blog in cerca di qualche testo di piotta o qualche traduzione di seneca, che io ho pubblicato in quei giorni in cui mi seccavo a scrivere e sostituivo ad un colpo di tastiera un semplice click- copia-e-incolla. Sinceramente preferisco condividere i miei pensieri con persone che non sanno nulla di me, che mi giudicano solo da ciò che scrivo e da ciò che penso nel preciso istante in cui scrivo, piuttosto che da persone che mi conoscono da tanto tempo, ma ancora non hanno capito chi sono. Chi invece mi conosce bene, mi reputa prevedibile e non mi considera più di tanto. Io, che dopo 20 anni, ancora non mi conosco bene, continuo a sorprendermi di me stesso. Se sapete chi sono per favore ditemelo, anzi ricordatemelo! Per citare una frase di Scrubs che faceva più o meno così: " l’unico modo per conoscere meglio se stessi è solo guardando attraverso gli occhi degli altri" (o roba simile cmq il punto è quello). Ah! ho pure ripreso ad ascoltare un pò di sano rap italiano, in vista del nuovo album di fabri fibra (controcultura) e devo dire che anche lui sta passando un pò quello che passo io :

A un certo punto dici «potrei scrivere i testi anche a Mina/ no,
scherzo», ma secondo me potresti farlo davvero. Nel tuo slang attento
alla comunicazione giovanile riesci a infilare cose più “mature”. Pensi
un domani di dedicarti a una comunicazione più adulta?
«Quando scrivo ho la testa di un
quindicenne, penso a cosa cercavo io nel rap da ragazzino, che per me
era una sorta di fratello maggiore. Quando registro sono un quarantenne.
Mi piace quella fascia di età perché è la più disposta a cambiare idee e
mettersi in discussione. Se per “adulti” si intendono persone
frustrate e depresse che hanno fatto scelte sbagliate, non si sono messi
in gioco o hanno accettato il lavoro facile, quelle non mi interessano.
Hanno talmente tante cose da capire nella loro vita che non possono
capire i miei testi. Io parlo a gente che ha ancora voglia di sognare e
di lottare per i suoi sogni».

Da XL 58
http://videodrome-xl.blogautore.repubblica.it/2010/09/17/fabri-fibra-lintervista1/

Francesco/DbX-Italy

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti